Le corde rivestite per archi: i nostri criteri costuttivi

UN PO’ DI STORIA

Le prime menzioni oggi note della comparsa delle corde filate risalgono al 1659 (Samuel Hartlib Papers Project; Ephemerides: “Goretsky hath an invention of lute strings covered with silver wyer, or strings which make a most admirable musick. Mr Boyle. […] String of guts done about with silver wyer makes a very sweet musick, being of Goretskys invention”) ed al 1664 (John Playford: “An Introduction to the Skill of Music….”), ma la loro successiva diffusione, nei primi decenni dalla loro comparsa, non fu affatto rapida.

Continua a leggere

Nicolò Paganini e le corde di budello

storia di un felice ritrovamento

di Mimmo Peruffo

Una serie di fortunate circostanze unite alla tenacia della dottoressa Tatiana Berford ,corrispondente a Velikij Novgorod (Russia) dell’Istituto di Studi Paganiniani di Genova e in seguito del dott Philippe Xavier Borer di Boudry (Svizzera) su segnalazione della Dr. Maria Prestia Sanfilippo (ex dirigente dell’Ufficio Promozione Città Turismo e Spettacolo) ha permesso la recente scoperta, in questa città, di una serie di reperti risalenti a Nicolò Paganini (1782-1840).

Continua a leggere

Intervista di ERMANNO BOTTIGLIERI ad “AQUILA CORDE ARMONICHE”

di ERMANNO BOTTIGLIERI

FROM, “GUITART” – ITALY AND “GENDAI GUITAR” – JAPAN, 2002 YEAR.
In occasione della mia tournee in Italia con il Moisycos Guitar Duo, in un giorno di pausa, sono andato a Vicenza dove ho incontrato Stefano Grondona ed insieme siamo andati nella sede della ditta “Aquila corde”. Qui ho incontrato Mimmo Peruffo che, assieme al suo socio, ha fondato la ditta. Ne è scaturita una interessante chiacchierata che vi scrivo qui di seguito.

Continua a leggere